Delle Verità su Call e Put

Le opzioni sono più comuni negli scambi. Corso di Borsa e Trading On Line | Verità su Call e Put

Mercati, il dollaro resta il re degli scambi valutari

Delle Verità su Call e Put Fatti sulle opzioni finanziarie In questo articolo: discussione con obiettivi di valore aggiunto sulle opzioni finanziarie stock option, index optional di la dei meccanismi tecnici e delle nozioni teoriche; il tentativo è dare un piccolo ma sostanziale valore aggiunto almeno sul corretto utilizzo di questi strumenti finanziari, utili e interessanti se usati in modo proprio, pericolossimi quando usati in modo improprio, come sempre nella prassi di trading con strumenti derivati.

In risposta alla richiesta di molti per via di articoli circolati su Internetin questo articolo si discutono alcuni aspetti legati alle Call e Le opzioni sono più comuni negli scambi ossia alle opzioni finanziarie e non alle opzioni binarie già tratte in altri articoli. Non si forniscono dettagli nozionistici di tipo normativo, formale e tecnico, come la definizione stessa di opzione, i meccanismi di prezzo premio delle opzioni fra cui il meccanismo delle greche Delta, Theta, Gamma, Vega e Rho che ne influenzano il prezzo, e tutti gli aspetti di tipo contrattuale tipici di un derivato.

le opzioni sono più comuni negli scambi

Vogliamo concentrarci su alcuni aspetti di merito nel tentativo di dare un valore aggiunto alla nozione teorica. Il coinvolgimento sulle opzioni deriva dagli apprezzamenti e deprezzamenti vertiginosi su questi strumenti, variazioni che non hanno paragoni in nessun altro prodotto finanziario, compresi i più noti certificati a leva fissa daily, che rispetto alle opzioni appaino come giocattoli o peggio vera e propria "immondizia finanziaria" per quegli aspetti matematici che intervengono nella dinamica dei prezzi vedi altri articoli del corso esempio questo su aspetti metematici.

I derivati Cosa sono Il prodotti derivati si chiamano in questo modo perché il loro valore deriva dall'andamento del valore di una attività ovvero dal verificarsi nel futuro di un evento osservabile oggettivamente. L'attività, ovvero l'evento, che possono essere di qualsiasi natura o genere, costituiscono il "sottostante" del prodotto derivato. Il problema più complesso dei derivati è, da sempre, quello della determinazione del loro valore o, meglio della sua stima.

In questo senso le opzioni sono strumenti molto più professionali in quanto veri e propri derivati negoziabili su mercato Italiano nel segmento MIBO del MTA. In linea di opzioni in affari reali le opzioni finanziarie non sono uno strumento cattivo ma utile ed interessante se usato in modo correto, pur essendo della classe degli strumenti derivati che ricordo, per definizione, non sono idonei a nessun profilo di rischio nemmeno a quello dei migliori professionisti in quanto in alcune circostanze possono produrre perdita totale del capitale od addirittura illimitata.

Perché non operare direttamente sul sottostante allora? Ad esempio operatori finanziari in possesso di forte investimenti su commodity classico Crude od azioni, gestiscono il rischio di perdita del profitto maturato od addirittura di perdita di capitale aprendo contestuali opzioni PUT opzione a ribasso sul sottostante.

Sotto l'esempio per un'opzione presa a caso per Unicredit che mostra apprezzamenti da 0.

le opzioni sono più comuni negli scambi

Nella pratica non ci sono altri valori. Veniamo invece ai difetti che sono numerosi.

  • Prevede la consegna fisica dei titoli dopo cinque giorni dalla scadenza.

Primo fattore: come difetto generale gli strumenti derivati, come noto, spesso divengono più importanti del sottostante stesso per il capitale che complessivamente ne viene riversato sopra, superiore al valore stesso del sottostante es il titolo ENI complessivamente vale meno della capitalizzazione di tutte le opzioni in circolazione. Vi è un chiaro uso improprio dello strumento: il trading con le opzioni è infatti una circostanza da giudicare negativamente, che trova ragione nella volontà di sfruttare la leva ed i meccanismi di apprezzamento vertiginoso che hanno le opzioni in determinate circostanze.

le opzioni sono più comuni negli scambi

In genere perdere tutto il valore di una put è una cosa gradita per il ritorno sul sottostante, ossia sulla posizione principale long di investimento. Short Call ossia vendere allo scoperto una call Posizione a credito la vendita della call comporta entrata di capitale pari al premio Rischio di perdita massima: illimitata letto bene?

le opzioni sono più comuni negli scambi

Inoltre il tempo è in genere nemico del compratore di opzioni ossia di chi acquista in quanto il tempo le deprezza, giorno dopo giorno, mentre di contro il tempo è amico del venditore di opzioni perchè in ogni caso queste si abbassano di valore a meno di forti andamenti del sottostante e con il rischio di perdita illimitata. Un altro fattore è quello della volatilità: per ragioni legate alla formula del prezzo, l'alta volatilità gonfia i prezzi delle opzioni mentre la volatilità bassa li fa ridimensionare.

Invece il sottostante c'è sempre. Anche l'uso di hedging di portafoglio è un uso corretto, nel momento in cui si acquistano PUT a difesa di una posizione long su sottostante.

le opzioni sono più comuni negli scambi

L'uso per aspetti di leva finanziaria appare corretto nel momento in cui si acquistano Call: si rientra in un uso teoricamente lecito per un profilo di rischio massimo la perdita massima è tutto il capitale utilizzato le opzioni sono più comuni negli scambi fase di acquisto anche se estremamente aggressivo perchè legato al fattore tempo in modo assoluto e direi penalizzante in modo ingiustificabile.

Invece proprio gli aspetti legati al tempo, alla volatilità ed ai meccanismi perversi di vendita allo scoperto short di call o di putfanno si che questi strumenti utilizzati in modo improprio, quindi per speculazione trading a mezzo derivati, possano essere estremamente pericolosi potendo dare perdite addirittura illimitate, nonsotante si possa porre rimedio con lo stop loss delle posizioni o con altre strategie, come spread di opzioni call o put vendute allo scoperto.

Storia Antico Il commercio e lo scambio di valute sono avvenuti per la prima volta in tempi antichi.

Il tutto per gola di performance da 3 o 4 digit percentuali. Ultimo svantaggio, ma non per ultimo, è la dipendenza psico-fisica che si crea con i derivati, per via delle sensibili variazioni di prezzo e quindi di guadagni facili e stratosferici; in merito a questo si ricorda che in media solo 1 su 10 trader riesce a farli per davvero.

le opzioni sono più comuni negli scambi

Italia, Aprile Fabio Longo.